Analisi del nuovo ISEE - Sanità, assistenza, politiche sociali - Documenti - Articoli - Saggi / Documents - Articles - Essays
License - Creative Commons
Creative Commons License
Il contenuto di questo sito, se non diversamente specificato, è pubblicato sotto una / The content of this site, if not otherwise stated, is published under a Licenza Creative Commons / Creative Commons License - Attribution - Share alike. CC doesn't necessarily apply to external content incorporated into the site, e.g. RSS feeds.
Login
Username:

Password:

Remember me



Lost Password?

Register now!
Themes

(5 themes)

Analisi del nuovo ISEE

Published by beppe on 12-Feb-2014 22:00 (464 reads)

Alcune analisi e valutazioni del nuovo ISEE



Sul sito della Fondazione Promozione Sociale di Torino sono disponibili alcuni <a href="http://www.fondazionepromozionesociale.it/isee2013/2013_12_24_Nuovo_Isee_esempi_Fps.pdf">esempi di calcolo del nuovo ISEE</a> (<a href="http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/01/24/14G00009/sg">DPCM 159/2013</a>) che danno occasione ad alcune interessanti considerazioni.

Si nota innanzitutto una incongruenza: per persone a basso reddito e che non possiedono immobili l'ISEE risulta persino troppo basso, con l'effetto di aumentare senza ragione l'intervento assistenziale dei comuni, ad esempio per l'integrazione delle rette nel caso di anziani non autosufficienti ricoverati in RSA; per contro gli immobili, comprese le prime case non lusso, sono valutati in modo eccessivo mettendo in grave difficoltà persone a basso reddito ma proprietarie della prima casa (magari modestissima), che si trovano a dover coprire una quota elevata di costi con redditi che in realtà non anno, rischiando quindi di dover vendere o svendere l'immobile.

Il carattere piuttosto schizofrenico di queste norme farebbe pensare ad una formulazione non ben meditata piuttosto che a un disegno politico.

C'è poi una novità piuttosto grave: viene incluso nella valutazione anche il reddito dei figli, persino non conviventi, e non solo quello dell'assistito: si tratta di una politica che ha suscitato motivate critiche da varie parti. Siccome però non sembra che ci sia una esplicita norma di legge che impone ai figli di partecipare alle spese (e questo obbligo, in base alla Costituzione, richiede appunto una legge) si rischia di arrivare al paradosso per cui vengono calcolati redditi di cui in realtà l'assistito non dispone!

Una dettagliata esposizione della nuova normativa, con considerazione critiche alquanto coincidenti con queste e quelle della Fondazione Promozione Sociale, si trova anche su <a href="http://www.handylex.org/gun/decreto_isee_persone_disabilita.shtml">Handylex</a>.


Navigate through the articles
Previous article Problemi della normativa sull'esenzione dal ticket per visite ed esami Materiali della conferenza di Nicola Boidi su Economia e diritti sociali, Acqui, 12.6.2015 Next article
Rating 0/5
Rating: 0/5 (0 votes)
Votes are disable!
The comments are owned by the author. We aren't responsible for their content.
FREE SOFTWARE

WE SUPPORT FREE SOFTWARE. THIS SITE IS FULLY BASED UPON FREE SOFTWARE (Linux, PHP, MySQL, Xoops and so on)

Counter since march 7th, 2008
Today : 441
Yesterday : 64
Total : 127918
Average : 30