Barriere - Barriere all'Ufficio Postale di Cassine - Notizie/News
License - Creative Commons
Creative Commons License
Il contenuto di questo sito, se non diversamente specificato, è pubblicato sotto una / The content of this site, if not otherwise stated, is published under a Licenza Creative Commons / Creative Commons License - Attribution - Share alike. CC doesn't necessarily apply to external content incorporated into the site, e.g. RSS feeds.
Login
Username:

Password:

Remember me



Lost Password?

Register now!
Themes

(5 themes)

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 10 »
Posted by beppe on 2011/12/24 21:28:52 (457 reads) Barriere
Il numero de L'Ancora del 25.12.2011 riferisce di una risposta di Poste Italiane a lamentele degli utenti su vari argomenti riguardanti l'Ufficio Postale di Cassine: tra questi anche l'accessibilità.

Si tratta di un problema che avevamo segnalato anche noi a Poste Italiane con numerose lettere, senza mai essere degnati di una risposta.

Questa volte le Poste danno qualche speranza di provvedere all'eliminazione delle barriere nel 2012, pur senza dare troppe assicurazioni (le Poste osservano anche che i disabili, tramite il campanello posto all'esterno, possono chiamare il personale che in questo caso provvede a fornire il servizio senza bisogno di far entrare la carrozzella, cosa vera ma evidentemente nottimale).

Staremo a vedere ... (peraltro bisogna riconoscere che numerosi uffici postali sono già accessibili).
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/12/24 21:19:45 (482 reads) Barriere
Mesi fa avevamo interpellato per email la Capitaneria di Porto di Genova e i suoi uffici decentrati in Liguria per segnalare che le persone in carrozzella che praticano la pesca sportiva trovano solo pochissimi luoghi idonei alla pesca accessibili alle carrozzelle, per cui vorrebbero che fosse ancora permessa la pesca dai moli portuali, come avveniva tempo addietro.

In seguito si era interessata dell'argomento la giornalista Donatella Alfonso del quotidiano La Repubblica, a cui tramite il nostro amico Pierluigi era arrivata copia del nostro messaggio, che lei a sua volta ha presentato alla Capitaneria.

Questa ora, con nota del 12 dicembre 2011 indirizzata ai suoi uffici periferici e noi per conoscenza, afferma di non aver ricevuto l'email e richiede a tali uffici di esaminare il problema segnalato riferendone poi a noi gli esiti.

Speriamo quindi che questo esame avvenga presto e naturalmente che la conclusione sia positiva.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/12/13 22:21:52 (569 reads) Assistenza
Abbiamo saputo che il Comune di Cassine quest'anno, in considerazione delle difficoltà economiche, ha rinunciato alle luminarie natalizie.

Visto che le luminarie non sono un diritto fondamentale dei cittadini, ma sono un fatto di immagine che i politici possono anche trovare interessante, complimenti al Comune di Cassine per questa decisione, molto meglio che tagliare qualche servizio.

Speriamo naturalmente che i soldi così risparmiati vengano usati nel modo migliore, comunque il criterio è giusto: tagliare l'effimero è un presupposto per potersi concentrare sull'essenziale.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/12/8 22:14:55 (455 reads) Assistenza
Abbiamo saputo che la Regione Piemonte avrebbe deciso di sospendere la redazione di tutti piani assistenziali di zona, che erano in corso di elaborazione da parte degli enti (associazioni di comuni, consorzi ecc.) titolari dell'assistenza pubblica.

Non è ben chiaro che significato abbia questa decisione, ma certo c'è poco di buono da sperare, e visto il contesto c'è piuttosto da temere che essa - se confermata - preluda non a qualche intervento che migliori la programmazione locale, ma piuttosto a tagli di risorse e servizi.

Abbiamo anche saputo che la Regione avrebbe intenzione di sciogliere tutti i consorzi socioassistenziali, ma non altre forme associative come le associazioni di comuni (ad esempio quella che gestisce il socioassistenziale nell'acquese). Il motivo sembra abbastanza ovvio: i consorzi hanno maggiori costi di gestione. Da questo punto di vista la decisione potrebbe anche essere positiva, ma il vero problema è di sostituire i consorzi con altre idonee forme organizzative, altrimenti sciogliendo i consorzi si sciolgono anche i servizi!

Bisogna dire comunque che al momento, per quello che ne sappiamo, non si tratta di notizie ufficiali, e sul sito della Regione non ne abbiamo trovato cenno.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/11/20 21:38:30 (335 reads) Assistenza
Il GVA ha aderito alla proposta del Comitato promotore della Seconda petizione popolare per i diritti degli assistiti di inviare ai sindaci piemontesi una lettera aperta incentrata sui diritti dei non autosufficienti.

Trovate tutto nella sezione Biblioteca digitale
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/11/16 21:50:00 (542 reads) Barriere
Con un'email in data 5.11.2011 abbiamo segnalato all'Ufficio Tecnico del Comune di Acqui che dopo i lavori di ristrutturazione del Ponte Carlo Alberto, in corrispondenza dell'attraversamento pedonale all'estremità del ponte lato Bagni, il marciapiede non è ben raccordato con la sede stradale, per cui è presente un gradino di altezza non trascurabile e tale da portare difficoltà al transito delle carrozzelle.

Con email del 16.11.2011 l'Ufficio Tecnico ci ha fatto presente che i passaggi pedonali alle due estremità del ponte sono stati eliminati perché giudicati pericolosi: questo ci era sfuggito perché pensavamo che la mancanza delle strisce pedonali fosse dovuta semplicemente al fatto che non erano ancora state realizzate.

Nella stessa data abbiamo comunque segnalato all'Ufficio Tecnico un altro problema che prima non avevamo notato: sempre nell'area del ponte, è rimasto un gradino anche in corrispondenza dell'attraversamento all'incrocio tra Corso Bagni e Via Romita, dal lato verso il ponte.

Nella stessa comunicazione abbiamo segnato anche che da tempo un semaforo pedonale posto sull'attraversamento di Corso Bagni all'incrocio con via Moriondo e Via Alfieri risulta spostato dalla sua posizione normale, forse per un un urto, per cui è difficilmente visibile per le persone con deficit visivo.

Su questo l'Ufficio Tecnico ci ha risposto che provvederà appena possibile (espressione a dire il vero non del tutto incoraggiante)
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/11/14 22:04:42 (450 reads) Assistenza
Abbiamo saputo che l'INPS, non contento di richiedere sempre nuovamente documentazione, convoca per la visita di controllo titolari di pensione di invalidità e assegno di accompagnamento già esaminati più volte, anche nel corso di decenni, ovviamente da commissioni diverse, e sempre risultati gravissimi ed irreversibili (in un caso almeno sei volte tra 1977 e 2004).

Come abbiamo già scritto, in sé non c'è niente di scandaloso che l'INPS faccia verifiche sui titolari di pensioni: se qualcuno imbroglia, l'unico modo per scoprirlo è esaminarlo direttamente, perché quasi certamente dai documenti apparirà tutto regolare.

Che senso ha però accanirsi proprio su persone la cui invalidità è già stata accertata tante volte, e per le quali è quindi molto improbabile che siano riuscite ad imbrogliare tutti e sempre. E se anche si dovesse scoprire qualche rarissimo caso in cui ciò è successo, questo compenserebbe il disagio che si provoca a tante persone e famiglie innocenti di invalidi verissimi e gravissimi, che devono già superare tante difficoltà, spesso con minimo sostegno dalle istituzioni?

C'è piuttosto motivo di sospettare di essere davanti ad un cinico tentativo di sfruttare proprio queste difficoltà per trovare il modo di cancellare qualche pensione.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/11/12 16:50:00 (493 reads) Volontariato
Oggi 12 novembre 2011 è morta ad Acqui, all'età di 83 anni, Mirella Scovazzi, socio del GVA e soprattutto presidente dell'ANFFAS di Acqui.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 587 bytes more
Posted by beppe on 2011/11/5 21:46:50 (286 reads) Barriere
Sul numero del 6 novembre 2011 del settimanale L'Ancora è stata pubblicata una interessante lettera che denuncia vari casi di barriere architettoniche riprendendo contenuti pubblicati su questo sito

La lettera segnala anche un caso che a noi era sfuggito, cioè quello dell'Ufficio informazioni ed accoglienza turistica di Acqui, collocato a Palazzo Robellini.

Ci fa molto piacere vedere che i nostri contenuti vengono condivisi e anzi ripresi e diffusi da altri, perché in questo modo se ne potenzia l'efficacia. Ci auguriamo che questo succeda più spesso, e che d'altra parte chi ha informazioni e riflessioni non solo sulle barriere ma su qualsiasi tema che interessa la disabilità contribuisca a questo sito in modo da diffondere sempre di più la conoscenza.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/8/21 14:00:00 (791 reads) Assistenza
Alcune importanti sentenze a favore dei diritti degli assistiti.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 4137 bytes more
Posted by beppe on 2011/8/3 21:26:23 (484 reads) Diritti/Integrazione
Nei giorni scorsi è stato risistemato nei giardini del Liceo, dove era stato collocato alla sua inaugurazione nel 1975 (trentennale della liberazione), il Monumento alla Resistenza che durante l'amministrazione Bosio era stato spostato in un luogo pochissimo visibile nei giardini della Stazione.

Perché ne parliamo qui?

Perché quel monumento rappresenta una lotta per la libertà che è in qualche modo anche la nostra, benché noi certamente corriamo meno rischi dei partigiani: la lotta per la libertà dal bisogno, per la giustizia, l'uguaglianza, i diritti di tutti e in primo luogo dei più deboli.

Anche oggi c'è bisogno di una resistenza contro le forze che, col pretesto della crisi, vogliono distruggere tutto ciò che è pubblico e sociale, e sulle ceneri della sanità, dell'assistenza, delle pensioni, dei diritti dei lavoratori vogliono far sorgere il trionfo della dittatura del mercato.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/5/18 21:50:37 (526 reads) Barriere
Riasfaltato l'incrocio tra Via Casagrande e Via Mariscotti.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 704 bytes more
Posted by beppe on 2011/4/30 21:20:00 (881 reads) Assistenza
Nei giorni scorsi gli utenti del servizio di erogazione degli ausili per incontinenza (pannoloni e traverse) a carico del Servizio Sanitario Nazionale hanno ricevuto una lettera piuttosto strana.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 7350 bytes more
Posted by beppe on 2011/3/23 21:57:00 (676 reads) Assistenza
La Fondazione Promozione Sociale di Torino e il Comitato Promotore della Petizione Popolare organizzano per il 5 aprile 2011 alle ore 10,30 un presidio davanti alla sede del Consiglio Regionale del Piemonte (Via Alfieri 15, Torino), che si sposterà poi davanti alla sede della Giunta.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 2879 bytes more
Posted by beppe on 2011/3/13 21:20:42 (598 reads) Assistenza
Non vorremmo che ci fossero all'orizzonte nuove incertezze sul servizio di trasporto degli utenti del Centro Diurno gestito dall'OAMI in convenzione con ASCA e ASL.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 3508 bytes more
Posted by beppe on 2011/2/18 21:00:00 (735 reads) Barriere
Aggiornamento sui cassonetti di Via Soprano ad Acqui.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News - Read More... | 2725 bytes more
Posted by beppe on 2011/1/29 21:40:00 (603 reads) Diritti/Integrazione
Sul numero del 30 gennaio 2011 del settimanale L'Ancora è stata pubblicata una lettera piuttosto sconcertante.

Di seguito il commento che abbiamo inviato all'Ancora con preghiera di pubblicazione.

---

Desta stupore la lettera apparsa su L'Ancora del 30 gennaio col titolo Una dura protesta dalla zona Bagni nella quale, con toni da catastrofe che sembrerebbero più appropriati se si trattasse di installare una raffineria di petrolio in Viale Einaudi, ci si schiera contro la realizzazione, ai Bagni, di strutture di ospitalità e riabilitazione per disabili motori e psichici (strutture nella cui creazione ed organizzazione, è bene precisare, il GVA non è minimamente coinvolto).

Benché dalla lettera i fatti non appaiano del tutto chiari (prima sembrerebbe che il problema siano i disabili psichici, ma dal prosieguo pare piuttosto che venga contestata la presenza in genere di strutture di questo tipo), chiara pare la mentalità che le sta dietro: una mentalità di esclusione e marginalizzazione per la quale i disabili sono esseri inquietanti e pericolosi da tenere fuori da quello che si vorrebbe una sorta di paradiso del fitness e del divertimento. Da tenere fuori per collocarli, presumibilmente, in qualche ghetto in cui nessuno li veda: perché mai altri luoghi “civili”, infatti, dovrebbero accettare queste presenze fastidiose? Se non vanno bene ai Bagni perché dovrebbero andare bene dall'altra parte del ponte?

Saranno ammessi i disabili almeno a circolare in zona Bagni, o anche quello è troppo? Inoltre ai Bagni non ci sono solo alberghi ma anche abitazioni, nelle quali potrebbe anche vivere qualche disabile, motorio o psichico che sia: bisognerà fare in modo da cacciarli via? Senza contare che disabili potrebbero esserci anche tra gli ospiti degli alberghi, ammesso che questi li accettino, e del resto anche un albergatore potrebbe, ad esempio, essere in carrozzella.

I principi che noi cerchiamo di sostenere sono invece del tutto opposti: i disabili sono membri della società come gli altri, e come gli altri hanno diritto a vivere in qualunque luogo, in mezzo agli altri, in modo autonomo se possibile o altrimenti in strutture idonee.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/1/25 13:13:02 (588 reads) Diritti/Integrazione
Venerdì 28 gennaio 2011 alle ore 21, presso la Sala Belle Epoque dell'Hotel Nuove Terme interverrà Don Andrea Gallo, fondatore della Comunità di San Benedetto al Porto, per presentare il suo libro Così in terra come in cielo.

Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/1/9 20:39:32 (501 reads) Volontariato
Sabato 15 gennaio 2011, alle ore 9,30, presso la Sala Belle Epoque dell'Hotel Nuove Terme di Acqui si terrà un concerto a favore dell'ANFFAS.

In programma musiche per clarinetto e pianoforte di Schumann, Debussy e altri.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2011/1/8 11:33:34 (671 reads) Assistenza
I Sindaci dei Comuni di Torino, Collegno e Grugliasco hanno predisposto nello scorso ottobre (l'abbiamo appreso solo ora dal periodico Controcittà) un ricorso al TAR contro la Deliberazione della Giunta Regionale del Piemonte n. 14-714 del 29 settembre 2010 (reperibile tramite il sito del Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte, che taglia pesantemente le risorse per l'assistenza e modifica i criteri di riparto dei fondi, tra l'altro non tenendo più in esplicita considerazione la percentuale di popolazione non autosufficiente.

Sempre Controcittà riporta il testo della nota inviata da questi Comuni a tutti i comuni piemontesi per invitarli ad associarsi al ricorso.

Non sappiamo quanti abbiano aderito, ed in particolare non sappiamo se lo abbiano fatto Acqui e altri comuni dell'acquese. Se avremo maggiori notizie ve le faremo sapere.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/12/20 21:33:23 (529 reads) Assistenza
In data 22 novembre 2010 sono state consegnate alla segreteria del Presidente della Regione Piemonte, On. Roberto Cota, le prime 3718 firme raccolte in circa due mesi nel territorio piemontese a nome delle organizzazioni di volontariato e del terzo settore che hanno aderito alla 2^ Petizione popolare nonché una selezione della rassegna stampa riferita alle iniziative promosse per presentare la petizione.

Nella lettera il Comitato promotore chiede di poter incontrare l'On Cota al fine di poter illustrare i 14 punti delle richieste avanzate con la petizione, nonché le proposte per operare una riduzione dei costi a carico della Regione, senza ledere i diritti degli utenti.

Il Comitato confida che sia considerata la partecipazione dei cittadini e sia concesso quindi al più presto l’incontro richiesto anche perché dai dati forniti dall’Asl e dai Comuni risulta gravemente peggiorata la situazione delle persone non autosufficienti per il blocco degli assegni di cura e dei ricoveri nelle strutture semi-residenziali e residenziali.

Tutte le informazioni sulla Petizione si trovano sul sito della Fondazione Promozione Sociale.

Anche il GVA collabora alla raccolta di firme: chi è interessato, per firmare ma soprattutto per aiutarci nella raccolta si metta in contatto con noi!
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/12/20 21:29:48 (540 reads) Sanità
Presso la sede della Fondazione Promozione sociale onlus TORINO Via Artisti 36, tel. 011.812.44.69, fax 11.812.25.95
e-mail info@fondazionepromozionesociale.it, sabato 29 gennaio dalle ore 10 alle ore 16 si svolgerà un seminario sul tema Tutti hanno diritto alle cure sanitarie, anche i malati cronici non autosufficienti. La partecipazione è gratuita ma è obbligatoria la prenotazione al numero 011.812.44.69.

Il seminario si propone di approfondire i contenuti dell’opuscolo “Tutti hanno diritto alle cure sanitarie…”, in modo che i volontari delle associazioni che lo hanno promosso - e quelle che sostengono la petizione popolare - , siano messi in condizione di poter ottenere il rispetto delle leggi vigenti, che assicurano alle persone colpite da patologie invalidanti e da non autosufficienza (anziani, malati di Alzheimer, malati psichiatrici gravi) il diritto senza limiti di durata e pienamente esigibile alle cure sanitarie e socio-sanitarie residenziali, diritto che non può essere negato o limitato per nessun motivo, compreso il pretesto della mancanza di risorse economiche da parte delle Asl e dei Comuni.

Informazioni complete sul sito della Fondazione Promozione sociale
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/12/13 21:30:56 (585 reads) Sanità
Fino al 25 dicembre è possibile donare 1 Euro a World Friends inviando un SMS al numero 45593.

La finalità è il completamento del reparto maternità del Neema Hospital di Nairobi (Kenya).

World Friends è un'associazione di volontariato internazionale in cui da molti anni è impegnato, proprio in Kenya, il medico acquese Gianfranco Morino.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/12/2 21:30:00 (430 reads) GVA
La sede del GVA, in Piazza San Francesco 1 (ma in realtà la sede è nel chiostro dell'ex caserma e da anni l'accesso avviene solo da Piazza Don Dolermo), che serve da sede anche all'ANFFAS, sta per compiere vent'anni. L'inaugurazione avvenne infatti sabato 8 dicembre 1990.

Si è trattato di un avvenimento importante, perché prima il GVA (e così anche l'ANFFAS) non aveva una sede propria e all'occorrenza utilizzava locali messi a disposizione dall'Azione Cattolica.

Il locale nell'ex caserma fu messo a disposizione del Comune con un contratto di comodato, dietro un pagamento quasi simbolico. Poiché il locale era completamente da ristrutturare (il pavimento era di terra battuta!), il comune fornì il materiale e i volontari di GVA e ANFFAS misero il lavoro (fortunatamente c'era il sig. Belzer, socio ANFFAS e muratore di professione, perché noi del GVA eravamo in grado si e no di fare i garzoni). La parte muraria fu sistemata soprattutto tra gennaio e marzo 1990, seguirono la posa della controsoffittatura ecc. fino appunto all'inaugurazione.

Fu una bella giornata di festa, ma non si può dire che dopo quel momento le cose siano andate per il meglio, perché il GVA cominciò a soffrire di carenza di soci, di mezzi e forse anche di quella creatività che non mancava negli anni precedenti.

Speriamo che il prossimo ventennio sia migliore, magari anche con l'aiuto di questo sito, e che non ci venga a mancare quello locale concesso dal Comune, perché non potremmo affittarne uno a canoni commerciali.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/11/19 18:20:00 (791 reads) Volontariato
L'OFTAL della diocesi di Acqui Terme organizza un lottera a scopo di autofinanziamento. Primo premio è un viaggio a Lourdes (agosto 2011).

L'estrazione avverrà venerdì 14 gennaio 2011 alle ore 18 presso la sede dell'OFTAL di Acqui, Via Casagrande 58.

Per informazioni sull'acquisto dei biglietti ci si può rivolgere all'indirizzo email oftalacqui@libero.it o al telefono 340 2239331 (Don Paolo).
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/11/19 18:10:00 (657 reads) Assistenza
Ancora incertezza sul servizio di trasporto dei disabili che frequentano il centro diurno dell'OAMI ad Acqui. Si tratta di un servizio in convenzione con i servizi sanitari ed assistenziali (ASLAL, Comune di Acqui, Comunità Montana), per cui anche il trasporto è assicurato agli utenti e attualmente viene gestito dalla Comunità Montana (dal Comune di Acqui per gli utenti acquesi).

Come già nel 2009, girano voci di una modifica del servizio (che sarebbe sostenuta in particolare dall'ASL), che verrebbe affidato direttamente all'OAMI nell'ambito della convenzione per la gestione del centro. Fin qui sarebbe una modifica puramente tecnica e di scarso interesse dal punto di vista degli utenti, ma se lo scopo dell'operazione è quello di ridurre le spese c'è da temere che non si voglia rivedere la convenzione con l'OAMI in modo da includervi le risorse necessarie, con conseguente degrado del servizio.

Si deve considerare che per il numero e la localizzazione degli utenti il servizio richiede due automezzi (ciascuno con autista e accompagnatore), diverse ore al giorno complessive e, per gli utenti al di fuori di Acqui, può comportare una percorrenza annua anche superiore ai 50.000 km (a seconda della quantità e sede precisa degli utenti).

Non è quindi pensabile che l'OAMI (e lo stesso ovviamente varrebbe per qualunque altro soggetto gestisse il centro diurno) possa facilmente provvedervi senza mettere a disposizione adeguate risorse. In particolare, se si considera che per il servizio agli utenti fuori Acqui il mezzo parte attorno alle 7 del mattino o poco dopo mentre il ritorno si conclude verso le 18, non si vede come potrebbe provvedervi lo stesso personale che già presta servizio presso il centro.

Per ora comunque non si hanno notizie certe, e può darsi che tutto si risolva in niente come nel 2009 (si vedano le notizie di allora in questa stessa sezione). Comunque il GVA lo scorso 20 aprile ha inviato una lettera sull'argomento a tutti gli enti interessati.

Vi terremo al corrente degli sviluppi.

------------------------------

Alla fine di giugno abbiamo saputo, sempre informalmente perché comunicazioni ufficiali non ne abbiamo avuto, che l'attuale contratto con la cooperativa Crescere Insieme scadrà il 30 giugno e non è più stato rinnovato. Sembra certo che l'autista del pulmino destinato agli utenti al di fuori del comune di Acqui sarà assunto dall'OAMI: la notizia è positiva, perché significa che per questo compito non sarà distolto qualcuno dal servizio al Centro, ma per adesso non sappiamo nulla dell'accompagnatore, né di come sarà gestito il servizio per gli utenti di Acqui.

Il 24 giugno abbiamo scritto a tutti gli enti interessati, speriamo di ricevere presto risposta.

------------------

Lugli è iniziato, e si è scoperto che per adesso non è cambiato niente: il servizio continua a venire svolto dalla Crescere Insieme come prima.

Sembra che si tratti di un qualche tipo di proroga temporanea, non di una situazione definitiva, ma per adesso non sappiamo altro (di risposte alla nostra lettera del 24 giugno finora niente).

---

In seguito il passaggio della gestione del servizio all'OAMI è effettivamente avvenuto: l'autista del mezzo prima destinato ai trasporti extraurbani è passato alle dipendenze dell'OAMI, e continua a fare servizio sostanzialmente per gli stessi utenti, mentre il servizio socioassistenziale assicura l'accompagnatore e continua a mettere a disposizione l'automezzo. Il trasporto degli utenti di Acqui (prima gestito dall'ANFFAS in convenzione) viene ora generalmente assicurato dal personale del Centro, con automezzi dell'OAMI, anche se nulla vieta che vi intervenga l'altro automezzo, essendo la gestione unica e non separata. Rispetto al servizio extraurbano, quello urbano riguarda meno utenti e richiede un tempo molto minore.

In sintesi: per quello che sappiamo, il trasporto viene sempre assicurato a tutti gli utenti, come avveniva prima; al momento non abbiamo elementi per valutare con sicurezza se l'uso di personale del Centro per alcuni trasporti determini problemi al servizio del Centro stesso, anche se non ci risultano lamentele.

E' comunque evidente che la convenzione con l'OAMI, se ora include il trasporto, include anche risorse aggiuntive per i costi dell'autista, quindi per ora sono scongiurati i pericoli di riduzioni selvagge dei costi seguite da tagli selvaggi dei servizi.

-----

Da ulteriori informazioni che abbiamo assunto risulta che la nuova organizzazione del trasporto determina un certo maggior carico di lavoro per il personale OAMI, ma non limitazioni o disfunzioni nell'attività del Centro Diurno.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/10/30 21:20:00 (544 reads) Assistenza
La Fondazione promozione sociale onlus con il patrocinio della Regione Piemonte e la collaborazione della rivista Prospettive assistenziali organizza il convegno Convegno Anziani cronici non autosufficienti e malati di Alzheimer che si terrà a Torino venerdì 22 ottobre 2010 dalle 9-10 presso la Sala Dogliotti Molinette incontra, Corso Bramante 88.

Il convegno ha l’obiettivo di fare il punto sugli interventi del settore socio-sanitario per rispondere ai bisogni degli anziani cronici non autosufficienti, dei malati di Alzheimer e delle persone colpite da altre forme di demenza senile.

In particolare sarà approfondita la realtà piemontese allo scopo di verificare la validità dell’attuale impostazione degli interventi, sia per quanto riguarda le competenze istituzionali sia in merito ai servizi domiciliari, semiresidenziali e residenziali e alle esigenze formative del relativo personale. La verifica ha altresì lo scopo di individuare le buone prassi e le iniziative necessarie per l’eliminazione delle criticità, anche con il supporto delle organizzazioni sociali e del volontariato.

Tutte le informazioni e il programma completo sul sito della Fondazione Promozione Sociale.

Disponibili ora anche le relazioni tenute al convegno.

Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/10/24 21:10:08 (350 reads) Barriere
Il 24 ottobre 2010 abbiamo inviato all'Ufficio tecnico del Comune di Acqui e alla Biblioteca Civica una segnalazione a proposito dei problemi di accessibilità che presenta l'ingresso della Biblioteca, come del resto già messo in evidenza fin dall'inaugurazione della Biblioteca nel gennaio 2002.

In corrispondenza dell'attraversamento pedonale, e quindi della direzione da cui presumibilmente proviene la maggior parte degli utenti che arrivano dal centro città, c'è un gradino per l'accesso al marciapiede di altezza non trascurabile e certamente tale da rendere quanto meno difficoltoso il passaggio delle carrozzelle, soprattutto in assenza di
accompagnatore.

Sul marciapiede poi c'è un tappeto di consistenza molto morbida, anch'esso tale da rendere meno agevole il transito delle carrozzelle.

Chi proviene dal marciapiede sul lato verso Via Crenna non incontra il gradino, ma incontra comunque il tappeto, e del resto non crediamo che si tratti della maggior parte degli utenti.

Sono inconvenienti la cui rimozione non ci sembra presenti particolari difficoltà, per cui sarebbe doveroso intervenire quanto quanto prima per rimuoverli.

Con l'occasione abbiamo anche fatto notare che l'accessibilità del piano superiore della Biblioteca è assicurata da una rampa: questa soluzione però come efficacia non è paragonabile ad un ascensore, soprattutto per le carrozzelle non accompagnate e per le persone anziane o comunque con difficoltà di deambulazione: naturalmente installare un ascensore è un intervento di portata ben maggiore che sistemare l'ingresso, ma anche questo è un intervento che dovrebbe essere preso in considerazione.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/10/13 21:35:49 (384 reads) Barriere
L'attraversamento pedonale di Via Casagrande di fianco all'Ufficio Postale, dal lato dell'Ufficio stesso non è più accessibile come un tempo perché il marciapiede non è più raccordato alla strada, forse per l'assestamento del terreno o altri motivi che potranno sapere meglio i tecnici (dalla parte opposta, lato SOMS, l'accessibilità è discreta, anche se il raccordo tra marciapiede e asfalto potrebbe essere più preciso).

Questa situazione si prolunga da tempo, e l'avevamo già segnalata all'Ufficio Tecnico del Comune: ieri 12 ottobre abbiamo nuovamente inviato un email, speriamo che faccia effetto.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Posted by beppe on 2010/9/30 21:33:36 (317 reads) Barriere
Dopo la recente riasfaltatura di Via Moriondo l'attraversamento pedonale tra l'autosalone Bruno e il negozio Paniate, dal lato di quest'ultimo, non è più stato raccordato bene con il marciapiede, creando quindi un gradino che prima non c'era.

Anche se è un ostacolo modesto, non c'è ragione perché sia lì, tanto più che per il resto l'accessibilità di quell'area è molto buona.

Il 29 settembre abbiamo segnalato la cosa per email all'Ufficio Tecnico, ci auguriamo che si provveda presto,
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
FREE SOFTWARE

WE SUPPORT FREE SOFTWARE. THIS SITE IS FULLY BASED UPON FREE SOFTWARE (Linux, PHP, MySQL, Xoops and so on)

Counter since march 7th, 2008
Today : 19
Yesterday : 40
Total : 117020
Average : 29