Gravi intimidazioni verso chi difende i diritti dei malati - Sanità - Notizie/News
License - Creative Commons
Creative Commons License
Il contenuto di questo sito, se non diversamente specificato, è pubblicato sotto una / The content of this site, if not otherwise stated, is published under a Licenza Creative Commons / Creative Commons License - Attribution - Share alike. CC doesn't necessarily apply to external content incorporated into the site, e.g. RSS feeds.
Login
Username:

Password:

Remember me



Lost Password?

Register now!
Themes

(5 themes)

Gravi intimidazioni verso chi difende i diritti dei malati

Posted by beppe on 2018/4/13 21:40:00 (57 reads) News by the same author Sanità
Stupisce quanto si apprende da un articolo pubblicato sul numero 200 di Prospettive assistenziali.

Sul numero 200 del periodico Prospettive assistenziali è stato pubblicato l'articolo Regione Lombardia: violazioni del diritto alle cure sanitarie e socio-sanitarie, il quale riferisce di due casi in cui i familiari di un malato grave non autosufficiente hanno esercitato l'opposizione alle dimissioni, cioè si sono opposti per scritto, citando le leggi vigenti in materia sanitaria, a che l'ASL dimettesse, scaricandoli sulle spalle della famiglia, i loro congiunti.

Per tutta risposta sono stati denunciati per abbandono di incapace. Tale denuncia non ha alcun fondamento giuridico, perché non c'è dubbio che il Servizio Sanitario Nazionale (e non i famliari!) sia tenuto a curare tutti i malati senza limite di tempo finché sussiste la condizione di malattia, e un eventuale diniego all'opposizione è un provvedimento amministrativo che deve essere adeguatamente motivato (come avverrebbe se l'opposizione riguardasse qualcuno che è perfettamente guarito).

La denuncia è invece una intimidazione che serve a cercare di indurre i cittadini a non difendere i loro diritti, e si colloca nel contesto di una politica che tende a ridurre i servizi sanitari, soprattutto per i malati non autosufficienti e lungodegenti, considerati sempre più un onere inutile.

Tale denuncia quasi certamente non avrà alcun effetto, e anzi il funzionario che l'ha promossa rischia a sua volte conseguenze penali (si potrebbero ipotizzare i reati di calunnia e violenza privata, anche se per una valutazione accurata occorrerebbe esaminare direttamente tutti i documenti), ma evidentemente ha comunque l'effetto di mettere il cittadino in condizione di difficoltà.

E' sempre più necessario che le associazioni siano in prima fila nel contrastare le politiche reazionarie di riduzione dei servizi sanitari e di tutti gli altri servizi pubblici!

Informazioni dettagliate sull'opposizione alle dimissioni si possono trovare sul sito della Fondazione Promozione Sociale di Torino, e ovviamente ci si può rivolgere anche al GVA.
Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Printer Friendly Page Send this Story to a Friend Create a PDF from the article
Other articles
2018/4/27 22:29:32 - Apre ad Acqui l'Alzheimer Cafè: è davvero una buona notizia?
2018/4/18 22:30:00 - Gravi rischi per i malati nel piano regionale per la cronicità
2018/4/13 21:40:00 - Gravi intimidazioni verso chi difende i diritti dei malati
2018/4/11 21:14:31 - Omicidio di una anziana malata di Alzheimer e suicidio del suo compagno
2017/11/12 22:00:00 - Buona e cattiva informazione sul "dopo di noi"
2017/9/14 21:21:28 - Prima riunione sulle barriere architettoniche
2017/6/2 22:51:13 - Ricorso contro i Nuovi LEA!
2017/5/21 18:00:00 - Due sentenze a difesa dei diritti dei disabili
2017/5/19 15:18:08 - Anche il GVA aderisce alla piattaforma di Libera Acqui Terme
2017/2/27 21:40:00 - Convegno sul "dopo di noi"- Torino, 23 marzo 2017
2017/1/5 21:20:00 - AGGIORNATO - Lettera al Comune di Acqui sulle barriere architettoniche
2016/12/28 21:50:00 - Sulla delibera del comune di Acqui "Un aiuto nel rispetto della dignità tricolore"
2016/11/27 21:10:26 - Coordinamento interregionale per il diritto alle cure sanitarie e socio-sanitarie degli anziani malati cronici non autosufficienti e delle persone con demenza senile
2016/11/17 21:10:00 - AGGIORNATO - Gravi problemi nelle comunicazioni dell'Unità Valutativa Geriatrica
2016/11/2 22:21:25 - Lettera a Chiamparino sui malati/disabili non autosufficienti
2016/8/15 21:30:00 - AGGIORNATO - Perché la legge sul "dopo di noi" è un imbroglio
2016/8/3 21:11:55 - Dichiarazione di Cittadinanzattiva sui Nuovi LEA
2016/7/28 21:40:00 - Quesiti all'ASL sui centri diurni per disabili
2016/7/24 22:10:00 - Lettera a Governo e Parlamento sui Nuovi Lea
2016/6/24 21:50:00 - Gravi difetti della Delibera della Giunta Regionale sulle RSA a domicilio
2016/6/15 22:29:21 - Appello al Presidente del Consiglio
2016/5/31 22:06:15 - Commenti sul seminario Alzheimer del 26 maggio
2016/5/31 21:21:27 - Richiesta di informazioni all'ASL sui centri diurni per disabili
2016/3/24 21:41:08 - Un'altra cattiva proposta di legge
2016/3/11 21:00:00 - AGGIORNATO - Problemi con l'accesso all'Unità Valutativa Geriatrica nell'ASL AL?
2016/2/5 22:10:00 - Convegno su disabilità intellettiva e autismo, Torino 4 marzo 2016
2015/12/20 16:07:04 - Nuova pericolosa sentenza del Consiglio di Stato
2015/12/2 22:00:00 - Un sito bello e originale ma ...
2015/9/30 22:10:00 - Iniziativa FISH: Racconta la tua storia
2015/8/25 22:01:28 - Negativa la nuova legge sull'autismo
Bookmark this article at these sites
Bookmark to Blinklist Bookmark to del.icio.us Bookmark to Digg Bookmark to Fark Bookmark to Furl Bookmark to Newsvine Bookmark to Reddit Bookmark to Simpy Bookmark to Spurl Bookmark to Yahoo Bookmark to Balatarin Bookmark to Faceboom Bookmark to Twitter Bookmark to Scripstyle Bookmark to Stumble Bookmark to Technorati Bookmark to Mixx Bookmark to Myspace Bookmark to Designfloat Bookmark to Google Plus Bookmark to Google Reader Bookmark to Google Bookmarks
FREE SOFTWARE

WE SUPPORT FREE SOFTWARE. THIS SITE IS FULLY BASED UPON FREE SOFTWARE (Linux, PHP, MySQL, Xoops and so on)

Counter since march 7th, 2008
Today : 10
Yesterday : 10
Total : 106234
Average : 29