Buona e cattiva informazione sul "dopo di noi" - Sanità - Notizie/News
License - Creative Commons
Creative Commons License
Il contenuto di questo sito, se non diversamente specificato, è pubblicato sotto una / The content of this site, if not otherwise stated, is published under a Licenza Creative Commons / Creative Commons License - Attribution - Share alike. CC doesn't necessarily apply to external content incorporated into the site, e.g. RSS feeds.
Login
Username:

Password:

Remember me



Lost Password?

Register now!
Themes

(5 themes)
Sanità : Buona e cattiva informazione sul "dopo di noi"
Posted by beppe on 2017/11/12 22:00:00 (9 reads) News by the same author

Venerdì 10 novembre 2017 l'ANFFAS di Acqui ha organizzato una serata di informazione sulla Legge 112/2016, comunemente detta "legge sul dopo di noi", che dovrebbe assicurare una adeguata assistenza ai disabili gravi privi di sostegno familiare.

Venerdì 10 novembre 2017 l'ANFFAS di Acqui ha organizzato una serata di informazione sulla Legge 112/2016, comunemente detta "legge sul dopo di noi", che dovrebbe assicurare una adeguata assistenza ai disabili gravi privi di sostegno familiare.

Sono intervenuti un notaio, un avvocato, un commercialista e il presidente regionale piemontese dell'ANFFAS, moderatore un giornalista del Secolo XIX.

I tre professionisti hanno illustrato molto bene gli aspetti patrimoniali e fiscali della legge, che facilitano, anche tramite istituti non ancora ben conosciuti in Italia come il trust, chi dispone di un patrimonio e intende assicurarne l'uso a vantaggio di un figlio disabile grave.

Dall'insieme della serata è risultato chiaro quello che già alcuni avevano osservato, cioè che questa legge è essenzialmente di ambito civilistico e fiscale, ed è ben lontana dal rispondere a tutti i problemi del disabile grave, visto che anche i contributi previsti (ma non ancora erogati dallo stato) al massimo intervengono sulla creazione di strutture destinate allo scopo ma non assicurano affatto il loro mantenimento. Non è stato detto molto esplicitamente, ma dovrebbe essere stato chiaro che chi non ha alcun patrimonio a disposizione non ha particolari vantaggi immediati da questa legge.

Fin qui tutto bene, anche se forse non tutto era immediatamente comprensibile a chi non aveva già studiato la legge e non disponeva già di qualche preparazione giuridica.

Molto male invece, in quell'incontro, tutto quanto riguardava il contesto in cui la legge si colloca, perché si è sostenuta ed alimentata,soprattutto da parte del presidente dell'ANFFAS regionale e del giornalista, la convinzione che questa legge, pur coi suoi limiti, sia comunque positiva perché sarebbe la prima che tutela i disabili gravi, per i quali invece prima non ci sarebbe stata alcuna garanzia.

Questo è completamente falso, perché le garanzie, benché migliorabili, ci sono e derivano dai LEA - Livelli essenziali di assistenza, normativa sanitaria che prevede come prestazioni obbligatorie da parte del Servizio Sanitario Nazionale strutture residenziali e semiresidenziali (centri diurni) per disabili con limitata o nulla autonomia. I LEA sono normativa sanitaria, ma questo non vuol dire che comportino la medicalizzazione dell'handicap, perché prevedono appunto strutture e servizi di vario tipo a seconda delle caratteristiche ed esigenze del malato: del resto che un centro diurno sia diverso da un ospedale lo vedono tutti senza difficoltà.

Invece di fare una legge quasi inutile e presentarla come un passo avanti fondamentale si sarebbe potuto fare un provvedimento amministrativo per precisare meglio le caratteristiche dei servizi da rendere nell'ambito dei LEA, e semmai finanziare adeguatamente questi servizi nella legge statale di bilancio (la parte fiscale invece necessitava comunque di una legge apposita).

Nell'incontro di Acqui, nulla di tutto ciò è stato detto, neppure dal presidente dell'ANFFAS regionale che invece avrebbe dovuto essere la persona meglio informata sulla situazione: i LEA non sono stati neppure citati, e si è accennato all'ambito sanitario con malcelato disprezzo quasi come si riducesse a chiudere tutti i disabili in ospedale! Peccato che, almeno nell'attuale ordinamento italiano, la normativa sanitaria sia l'unica che garantisce diritti esigibili che non si riducono affatto ad ospedali ed ambulatori!

Si tratta quindi di una informazione gravemente distorta che nasconde ai cittadini i loro diritti e impedisce quindi loro di farli valere.

Anche su alcuni aspetti tecnici della Legge 112 ci sarebbe da studiare meglio. Ad esempio, una cosa che si può notare è che il carattere "piatto" delle agevolazione fiscali, che non dipendono dal reddito e dal patrimonio degli interessati, determina vantaggi molto maggiori (in valore assoluto) per chi ha grandi patrimoni, e che potrebbe permettersi di pagare le tasse senza pregiudicare l'assistenza al disabile, e assicurando in tal modo un gettito che potrebbe servire a finanziare meglio i servizi sanitari e sociali.

Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -
Printer Friendly Page Send this Story to a Friend Create a PDF from the article
Other articles
2017/11/12 22:00:00 - Buona e cattiva informazione sul "dopo di noi"
2017/9/14 21:21:28 - Prima riunione sulle barriere architettoniche
2017/6/2 22:51:13 - Ricorso contro i Nuovi LEA!
2017/5/21 18:00:00 - Due sentenze a difesa dei diritti dei disabili
2017/5/19 15:18:08 - Anche il GVA aderisce alla piattaforma di Libera Acqui Terme
2017/2/27 21:40:00 - Convegno sul "dopo di noi"- Torino, 23 marzo 2017
2017/1/5 21:20:00 - AGGIORNATO - Lettera al Comune di Acqui sulle barriere architettoniche
2016/12/28 21:50:00 - Sulla delibera del comune di Acqui "Un aiuto nel rispetto della dignità tricolore"
2016/11/27 21:10:26 - Coordinamento interregionale per il diritto alle cure sanitarie e socio-sanitarie degli anziani malati cronici non autosufficienti e delle persone con demenza senile
2016/11/17 21:10:00 - AGGIORNATO - Gravi problemi nelle comunicazioni dell'Unità Valutativa Geriatrica
2016/11/2 22:21:25 - Lettera a Chiamparino sui malati/disabili non autosufficienti
2016/8/15 21:30:00 - AGGIORNATO - Perché la legge sul "dopo di noi" è un imbroglio
2016/8/3 21:11:55 - Dichiarazione di Cittadinanzattiva sui Nuovi LEA
2016/7/28 21:40:00 - Quesiti all'ASL sui centri diurni per disabili
2016/7/24 22:10:00 - Lettera a Governo e Parlamento sui Nuovi Lea
2016/6/24 21:50:00 - Gravi difetti della Delibera della Giunta Regionale sulle RSA a domicilio
2016/6/15 22:29:21 - Appello al Presidente del Consiglio
2016/5/31 22:06:15 - Commenti sul seminario Alzheimer del 26 maggio
2016/5/31 21:21:27 - Richiesta di informazioni all'ASL sui centri diurni per disabili
2016/3/24 21:41:08 - Un'altra cattiva proposta di legge
2016/3/11 21:00:00 - AGGIORNATO - Problemi con l'accesso all'Unità Valutativa Geriatrica nell'ASL AL?
2016/2/5 22:10:00 - Convegno su disabilità intellettiva e autismo, Torino 4 marzo 2016
2015/12/20 16:07:04 - Nuova pericolosa sentenza del Consiglio di Stato
2015/12/2 22:00:00 - Un sito bello e originale ma ...
2015/9/30 22:10:00 - Iniziativa FISH: Racconta la tua storia
2015/8/25 22:01:28 - Negativa la nuova legge sull'autismo
2015/8/25 21:42:00 - Ricorso contro la Delibera della Giunta Regionale del Piemonte n. 18-1326/2015
2015/8/25 21:16:21 - Le note sono sette, Acqui Terme 30.8.2015 ore 19,30
2015/7/13 21:35:46 - No al Patto per il sociale della Regione Piemonte
2015/7/7 23:23:28 - Costituto ad Acqui il Gruppo Associazioni di Volontariato (GAV)
Bookmark this article at these sites
Bookmark to Blinklist Bookmark to del.icio.us Bookmark to Digg Bookmark to Fark Bookmark to Furl Bookmark to Newsvine Bookmark to Reddit Bookmark to Simpy Bookmark to Spurl Bookmark to Yahoo Bookmark to Balatarin Bookmark to Faceboom Bookmark to Twitter Bookmark to Scripstyle Bookmark to Stumble Bookmark to Technorati Bookmark to Mixx Bookmark to Myspace Bookmark to Designfloat Bookmark to Google Plus Bookmark to Google Reader Bookmark to Google Bookmarks
FREE SOFTWARE

WE SUPPORT FREE SOFTWARE. THIS SITE IS FULLY BASED UPON FREE SOFTWARE (Linux, PHP, MySQL, Xoops and so on)

Counter since march 7th, 2008
Today : 5
Yesterday : 19
Total : 102583
Average : 29